In “Zona franca” si sorride, ci si arrabbia, si parteggia…

Zona franca_Cop.indd

di Elisabetta Bucciarelli
(recensione sulla rivista “Cooperazione”)

“Tra le pagine sorridiamo, ci arrabbiamo e parteggiamo. E mentre Micuzzi indaga scopriamo che Milano è in pericolo e tutto il mondo con lei. Ricordiamo che esistono i dialetti, preziosa risorsa linguistico emotiva, e che la memoria è come un gatto che dorme con un occhio aperto. Che lo chiuda ogni tanto, verrebbe da augurarsi, ma solo a libro finito…”

Per leggere l’articolo, clicca qui:

Per acquistare il libro, clicca qui:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...