“Zona franca” – Arrivi (Primo capitolo)

di Massimo Cassani

Zona franca_Cop.indd
Benito Marabelli era un uomo disarmato.
Procedeva lento, le mani nelle tasche del soprabito chiaro, lo sguardo fisso e una punta, ma solo una punta, di debolezza. Dietro di lui, un biondino con il viso da tiraschiaffi trascinava due grandi valigie austere, colori scuri, maniglie robuste. Lo seguiva con la faccia incazzosa dei servi.
Milano Malpensa. Aeroporto.
I neon abbagliano il verde e il giallo degli interni. In quei corridoi, alti all’infinito come chiese gotiche e percorsi da un’entropia umana diretta da qualche parte e proveniente da chissà dove, si può essere ovunque. Non per forza qui: a Milano Malpensa. Aeroporto.
Benito Marabelli era un uomo disarmato.
Si era imbarcato all’Aeropuerto de Ezeiza di Buenos Aires su un volo delle Aerolineas Argentinas per Madrid e da lì
aveva preso un aereo della Iberian diretto a Milano, dove l’avevano accolto i neon globalizzati di Malpensa.
Benito Marabelli era un uomo disarmato.
Camminava un po’ ricurvo, l’eleganza di chi sa scegliere, i capelli bianchi, ancora folti, morbidi, pettinati al l’in dietro, come se fosse appena uscito dal barbiere. Si avviava verso le porte a vetri, verso i taxi che dalle brume
di Malpensa avrebbero portato pacchi umani con valigie al seguito, a Milano.
Benito Marabelli era un uomo disarmato.
Ma per uccidere qualcuno non occorre girare armati. Basta
essere convinti. Perché la ruggine non dorme mai.
Benito Marabelli era un uomo disarmato.
Era convinto.
E voleva uccidere qualcuno.
«Taxi!»

Zona franca_Cop.indd
“Zona franca” (TEA) di Massimo Cassani
In tutte le librerie, reali e virtuali

LEGGI LA TRAMA QUI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...