“Una mano si posò pesantamente sulla mia spalla sinistra…”

(Da “Un po’ più lontano” di Massimo Cassani) Un’auto si fermò alle mie spalle. Sentii le portiere aprirsi e
chiudersi. Non mi voltai. Una raffica di passi mi raggiunse e una
mano mi si posò pesantemente sulla spalla sinistra.

Solo allora fui costretto a girarmi. Erano in tre. L’uomo che mi aveva messo la mano sulla spalla era quel tizio basso di statura, dal viso olivastro, il corpo massiccio, lo stesso che, poche ore prima, mi aveva chiesto dove si trovava piazza Piola. Non feci in tempo a vedere gli altri due. Il tipo olivastro mi spinse verso il muro.
“Che vuoi?”, chiesi con un filo di voce. Dovevo avere un’espressione terrorizzata perché, a quel punto, avevo già capito che cosa volesse da me. E non certo un’informazione. Non mi rispose. Mi sferrò un pugno nello stomaco, che mi fece piegare in due. Il respiro mi mancò per non so quanto. Riuscii a riprendere fiato con un rantolo quando già ero a terra. Fui colpito da una scarica di calci su tutto il corpo. Quei tre si accanivano su di me come fossi il loro peggiore nemico. E, in un certo senso, lo ero, secondo la logica dei loro affari.
Quando finì il bombardamento uno dei tre mi afferrò per le orecchie, mi fissò per qualche secondo mentre tenevo gli occhi semichiusi e mi sputò in faccia. Si era tenuto lo sputo per il finale, per mettere il timbro alla punizione.
Il tizio olivastro non volle restare indietro e mi tirò un altro calcio, per farmi pagare il conto fino all’ultimo centesimo. “Così tu impara a fare male a ragazza”, sibilò. Poi ancora, picchiettandosi una tempia con il dito: “Ragazza ha problemi di mente”.

“Un po’ più lontano”
di Massimo Cassani
per acquistare, clicca qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...